Chi Siamo

Prima di tutto, le presentazioni.

L’AVIS è una associazione di volontariato (iscritta nell’apposito Registro Regionale e disciplinata dalla Legge 266/91) costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue. E’ una associazione apartitica, aconfessionale, senza discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalità, ideologia politica ed esclude qualsiasi fine di lucro e persegue finalità di solidarietà umana.

Dott. Vittorio Formentano

Fondata a Milano nel 1927 dal dott. Vittorio Formentano, costituitasi ufficialmente come Associazione Volontari Italiani del Sangue nel 1946, riconosciuta nel 1950 con una legge dello Stato Italiano, l’AVIS è oggi un ente privato con personalità giuridica e finalità pubblica e concorre ai fini del Servizio Sanitario Nazionale in favore della collettività. Fonda la sua attività istituzionale ed associativa sui principi costituzionali della democrazia e della partecipazione sociale e sul volontariato quale elemento centrale e strumento insostituibile di solidarietà umana.

Gli scopi dell’associazione fissati dallo Statuto sono: venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, lottare per eliminare la compravendita del sangue, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione.

All’AVIS possono iscriversi gratuitamente sia coloro che donano volontariamente e anonimamente il proprio sangue (soci donatori effettivi) e sia coloro che, pur non potendo per motivi di inidoneità fare la donazione, collaborano però gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

L’AVIS è una associazione di soli volontari: volontari sono i donatori e volontari sono i suoi dirigenti.

L’AVIS è presente su tutto il territorio nazionale con una struttura ben articolata, suddivisa in 3.180 sedi Comunali, 111 sedi Provinciali, 22 sedi Regionali e l’AVIS Nazionale, il cui organo principale è il Consiglio Nazionale. Sono inoltre attivi 773 Gruppi Avis, organizzati sopratutto nelle aziende, sia pubbliche che private, come ulteriore testimonianza della presenza associativa nel tessuto sociale (dati 2012).

In conformità con lo statuto ed il regolamento che Avis Nazionale si è data negli anni, l’associazione consegue principalmente due obiettivi:

  • promuovere la donazione di sangue, come gesto di solidarietà e di civismo, insieme ad 
una più ampia cultura del dono e di attenzione al sociale;
  • contribuire al raggiungimento dell’autosufficienza di sangue ed emocomponenti, attraverso la raccolta associativa o presso i centri trasfusionali negli ospedali sul territorio.

La storia di AVIS si intreccia da sempre con quella di Milano, dove e stata costituita nel 1927 per volontà del dott. Vittorio Formentano, che lanciò sul più famoso giornale milanese, Il Corriere della Sera, un appello per costituire un gruppo di volontari disponibili alla donazione di sangue. Risposero 17 persone e questo primo nucleo pose le fondamenta dell’AVIS, che oggi conta più di ottanta anni di storia e più di un milione di donatori volontari iscritti che, grazie alle loro donazioni, assicurano una copertura di circa l’80% del fabbisogno nazionale di sangue.

 

Identità

In ottemperanza al D.M. del 3 giugno 1935, con decreto prefettizio n. 41403 del 2 luglio 1935 il Prefetto di Milano autorizzò la sezione primogenita dell’AVIS (la Milanese fondata da Formentano) a costituirsi come Associazione provinciale.

Avis Provinciale Milano è una ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) di diritto in quanto iscritta al Registro Regionale del Volontariato con Decreto della Regione Lombardia N. 12.287 del 20 novembre 2009.

Il 12 aprile 2013 Avis Provinciale, con Decreto del Presidente della Regione Lombardia, Avis Provinciale Milano ottiene la personalità giuridica.

Oggi l’Avis Provinciale di Milano costituisce una componente rilevante, in termini di donatori e donazioni, dell’articolato Sistema a Rete diffuso sull’intero territorio nazionale, che a fine 2010 contava circa 3.200 sedi Comunali, 111 sedi Provinciali, 22 sedi Regionali (compresa l’Avis Svizzera) e l’AVIS Nazionale.

Avis Provinciale Milano è costituita da 81 Avis Comunali distribuite conta 48.750 soci (di cui 47.695 donatori).

L’Avis Intercomunale di Magnago Vanzaghello  con frazione di Bienate è stata fondata il 3 Maggio 1961,  attualmente, con sede nel comune di Magnago in piazza Italia n.4, conta n° 105 iscritti di cui n° 100  donatori effettivi e n° 5  soci emeriti  (dati 2013).

Storicamente il primo gruppo di circa n°36 volontari si era costituito precedentemente il 22 Gennaio 1955  nella  frazione  di  Vanzaghello quale  sottosezione  dell’AVIS di Busto Arsizio per opera dei dirigenti fondatori  Dott. Camillo Ambrosetti,  Dott. Renzo Ermolli  e  come Presidente onorario il  Comm. Luigi Rosa; successivamente aumentando di numero e per la competenza territoriale provinciale tra VA e  MI  si è ritenuto necessario svincolarsi da sottosezione e fondare la nostra sezione comunale grazie alla notevole dedizione del nostro compianto fondatore Dott. Renzo Ermolli.

Da allora continuiamo a svolgere con passione la nostra attività appoggiandoci principalmente al Centro Trasfusionale AVIS Provinciale di Milano “Vittorio Formentano” di LImbiate e all’Ospedale di Cuggiono.

Ti aspettiamo sempre  per una chiacchierata il secondo e quarto giovedì sera di ogni mese dopo le ore 21 nella nostra sede di piazza Italia n°4 (palazzo comunale di  Magnago)

Annunci